GIUDIZI SOMMARI

 

 

Detestabile quando qualcuno giudica senza conoscere. Insopportabile. Intollerabile.

Eppure stavolta, a giudicare per prima, sono stata io.

Qualunque siano le ragioni delle mie interpretazioni, giuste o sbagliate, non potevo aspettarmi, di ritorno, che un giudizio sommario.

Incasso.

Meritatissimo.

Le lezioni che si imparano quando scegli la leggerezza: dimentico sempre che la mia stazza mastodontica non è allenata a camminare in punta di piedi nelle cristallerie.

Così mi metto a parlare con un’ amico e imparo un altro po’ di me.

Che si, io magari non ho paura, ma come dice Livio “” Enri, ho capito, ma se vai a pogare con l’armatura da football americano, ci credo che non hai paura” .

Il giudizio.

Anticamera della paura.

Serve a definire i limiti del ring e le regole del gioco che ti sei fatto da solo.

Ecco che devo riformulare l’immagine che ho di me stessa, e mi da noia, con l’ego di un Tyrannosaurus che mi ritrovo.

Non è così pessima come quella del giudizio sommario, ma certamente, meno esaltante di quella che potevo avere qualche ora fa di me.

Mi fermo un attimo e cerco di fare una foto esatta, focale chiusa, per vedere bene tutto: il risultato visivo non è molto digeribile, ma gli scatti, dopotutto, servono anche a questo.

Altrimenti, cosa si viaggia a fare, se non per capire un altro pezzetto di mondo, degli altri, ed un altro pezzetto di se stessi.

Ecco che si, questa foto non era affatto bella, io non ero al massimo della fotogenia, ma è un pezzo importante dell’album.

Dopotutto e tanti scatti, inizio a capire che le foto più significative della collezione, non saranno affatto quelle più belle.

Un po’ dispiace, ma no, il male non è ovunque. L’imperfezione, probabilmente, si.

Mi torna in mente una frase, sul ferire e ferirsi che ho letto solo poco tempo fa.

Subito dopo, una canzone.

erroneo,transitorio,transitivo, effimero,fugace,passeggero, Impuro,imperfetto, impermanente, incerto,incompleto,incostante instabile, variabile motivo. ecco qui un vivo, ecco qui..

 

Bella, bruciante, lezione.

Mi arrendo alla mia umanità, faccio il punto dei limiti che vorrei un giorno riuscire a superare, ma mi chiedo: qualcuno conosce mica un corso di danza classica per elefanti sordi?

Annunci